La triste fine di una Casa per Bobi

                                                                                                                        Varano de’ Melegari, 30 agosto 2018

                                                                                  AL SINDACO DEL COMUNE DI VARANO DE’ MELEGARI

  INTERPELLANZA A RISPOSTA SCRITTA

 OGGETTO: Canile di prima accoglienza – Casa per Bobi

 CONSIDERATO che con l’associazione “Una Casa per Bobi” era stata stipulata una convenzione per svolgere attività di supporto al Comune nel settore degli animali di affezione, del randagismo e della tutela degli animali;

 RILEVATO che l’associazione negli anni passati ha sempre svolto con diligenza e serietà questo lavoro, vogliamo qui ricordare l’opera meritoria di Francesco Dalla Tommasina e di sua moglie che l’ hanno fatta nascere nel 2001. L’attività dell’Associazione è stata molteplice, sia per la tutela dei diritti degli animali che per la difesa dell’ambiente naturale. Nel corso di questi anni sono riusciti a dare in adozione molti cani e a ritrovarne altrettanti nonostante questi fossero privi di microchip. L’intento era quello di promuovere nel territorio dei comuni di Fornovo di Taro, Medesano, Varano de’ Melegari e comuni limitrofi della Val Ceno iniziative concrete contro i maltrattamenti e l’abbandono degli animali, di prevenzione e lotta al randagismo e alla pratica dell’uso dei bocconi avvelenati. In particolare con gli alunni delle scuole erano state organizzate attività con presenza in aula per sensibilizzare i giovani e la popolazione intera ai temi relativi all’ambiente naturale e al benessere degli animali d’affezione. Una casa per Bobi è sempre stata un vanto per il Comune di Varano de’ Melegari.

 RILEVATO altresì che diversi enti (Regione, Provincia, Unione Comuni) hanno elargito fondi per realizzare opere al fine di migliorare ed attrezzare il canile di prima accoglienza;

 VISTA l’attuale situazione di degrado e abbandono in cui versa il “Parco dei Cani” ai Piani di Riva, canile di prima accoglienza in gestione all’Associazione “Una Casa per Bobi”, (si allegano foto al riguardo),

 SI CHIEDE di conoscere le ragioni che hanno determinato lo stato dei fatti e cosa intende fare l’Amministrazione al riguardo anche in riferimento ai compiti assegnati dalle leggi in materia di animali.

 
casa per bobi 4            
casa per bobi 1

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>